Martedì 1° Maggio 2018

14a Edizione di Ville Aperte
in Friuli Venezia Giulia.

La manifestazione nasce nel 2005 ed è promossa dai comuni di Buttrio, Manzano, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco e San Giovanni al Natisone.

Ingresso

Ingresso gratuito a tutte le iniziative organizzate (mostre, alcune degustazioni, concerti e attività per bambini).

Visite guidate ogni ora
dalle 10:00 alle 12:00 e
dalle 14:00 alle 17:00.
Chiusura alle 18:00.

10.500 visitatori nelle precedenti edizioni.
-
32 guide turistiche professionali
-
11 
Ville aperte
al pubblico.

Ville aperte a Nord Est

Gestione associata “Noi Cultura e Turismo”

Martedì primo maggio 2018  si terrà la quarttodicesima edizione di Ville Aperte in Friuli Venezia Giulia manifestazione istituita nel 2005 e promossa dai  comuni di Buttrio, Manzano, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco e San Giovanni al Natisone che operano in gestione associata per le attività culturali e di promozione del loro territorio.

Comune di Buttrio
Comune di
Buttrio

Comune di
Manzano

Comune di
Pavia di Udine

Comune di
Pradamano

Comune di
Premariacco
Comune di
San Giovanni al Natisone

      

In Friuli e nella Venezia Giulia si contano circa trecento strutture fortificate e altrettante le ville e dimore storiche che a seguito delle attività e della promozione degli ultimi anni, cominciano a essere conosciute non solo da un pubblico di specialisti. Tuttavia mai si dirà abbastanza su quella che è stata la loro funzione logistica ed economica in passato e sul loro imprescindibile valore culturale e di memoria storica presente.

Le amministrazioni che hanno creduto in questa iniziativa sono state molto lungimiranti, ma soprattutto hanno dimostrato di amare e credere nel proprio territorio.

L'iniziativa

L’iniziativa ha avuto successo sin da subito e in questi anni ha dimostrato una vitale e costante crescita. Perciò si sono presto affiancate negli anni iniziative collaterali come i concerti in collaborazione con i conservatori, le attività didattiche per i bambini in italiano e in inglese, i mercatini, le gite in carrozza trainata da cavalli, le mostre e le degustazioni di prodotti della gastronomia locale e del vino, che è tra i frutti prelibati e generosi di questo territorio. Numerosi agriturismi   trattorie e  osterie con cucina hanno affiancato in questi anni l’iniziativa presentando dei  menù a tema a prezzi turistici, per far sì che il giorno di “ville aperte”, nel loro fantastico “pellegrinaggio” di villa in villa, i visitatori possano concedersi una sosta ristoratrice.

Tutto questo fervore non si sviluppa a caso ma sorge da un lavoro costante e attento, soprattutto nasce dalla passione per il proprio lavoro e per il proprio paese. Così è nata e si è consolidata una meritevole collaborazione, che ha portato realtà diverse a operare insieme e partecipare a un’impresa che oggi coinvolge numerose entità se consideriamo i 6 comuni, con le loro amministrazioni, le dimore storiche con il generoso impegno dei proprietari e dei loro collaboratori e i siti aperti nell’occasione.

A tutto questo si aggiunge il nutrito staff di 32 guide turistiche professionali che saranno presenti nelle ville a guidare con competenza e professionalità i visitatori, tutelando a questo modo i proprietari delle dimore, che sono ambienti privati, solitamente non aperti al pubblico.

Informazioni utili

Tutte le iniziative sono gratuite, lo sono le visite nelle ville, le attività per i bambini, i concerti, le mostre e alcune degustazioni. Le visite guidate sono previste ogni ora, a partire dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00 . La manifestazione si conclude alle ore 18:00.

Nell'occasione sono visitabili, sempre con l’ausilio delle guide, alcuni siti di interesse storico quali in particolare l’Abbazia di Rosazzo a Manzano, la chiesetta di Risano a Pavia di Udine.

Le amministrazioni coinvolte sono impegnate in uno sforzo sinergico, che in questo momento non è assolutamente scontato il cui scopo è in primo luogo quello di offrire alle famiglie l’opportunità di trascorrere una giornata interessante che coniuga la cultura e la tradizionale gita fuori porta. In un momento in cui la nostra società si è allontanata da quei valori familiari e di tradizione, dei quali si è nutrita la nostra cultura, i percorsi che portano a Ville Aperte conducono anche al cuore della nostra storia, per ritrovare quei principi e quelle atmosfere che hanno reso solido il nostro mondo.

Il turismo-culturale assume in questo caso una funzione sociale, una finalità che in questo difficile momento storico ed economico diventa d’importanza primaria, offrendo spunti di coesione alle famiglie e attraverso di esse al paese.

L’iniziativa negli ultimi anni, grazie anche alla cura con cui viene impostata, ha incontrato un sempre maggior consenso di pubblico:nella edizione 2017 il  numero dei visitatori ha raggiunto circa 10.500.

Il programma per l’edizione 2018 prevede la partecipazione di nr. 11 ville con possibilità di visita di alcuni siti.

Inaugurazione

L’evento di presentazione si svolgerà a UDINE, verrà presentato con una Conferenza stampa presso la Fondazione CRUP in Via Manin, il 26 aprile 2018 alle ore 11.00 

La manifestazione gode del patrocinio della Regione F.V.G. , della Provincia di Udine e di Turismo FVG.